Language Social Links Search User Login Menu
Tools
en-USit-IT
Close
Close
Come fare saponette naturali e profumate in casa
GW Admin 169

Come fare saponette naturali e profumate in casa

La ricetta senza soda caustica per creare saponette con ingredienti naturali

Realizzare saponette da bagno in modo artigianale è un ottimo inizio per chiunque voglia sperimentare l'autoproduzione poichè consiste in un procedimento facilissimo che permette di personalizzarle con i nostri ingredienti naturali preferiti.

Possiamo sbizzarrirci sia nelle forme che nelle profumazioni creando saponette artigianali che diventano anche un'ottima idea regalo, non solo originale ma soprattutto "fatta su misura" per la persona alla quale le doniamo.

I vantaggi nella produzione di saponi naturali in casa sono molteplici:

  • Consente di avere un risparmio economico poichè le materie prime che utilizziamo hanno costi minori del prodotto finito che acquistiamo in negozio;
  • Rappresenta un momento di creatività personale o anche familiare specie se si coinvolgono i bambini;
  • Pone attenzione all'ambiente perchè si tratta di prodotti biodegradabili al 100% e realizzati a kilometro zero, senza contare il fatto che in questo modo evitiamo l'acquisto di saponi fatti a livello industriale la cui produzione spesso comporta una certa quantità di inquinamento.


Inoltre, a differenza di molti saponi industriali che talvolta contengono sostanze irritanti per la pelle, i saponi prodotti in casa sono realmente naturali perchè siamo noi a deciderne gli ingredienti ed a seguirne tutto il processo di realizzazione.

In questo articolo proponiamo un procedimento semplicissimo che non implica l'impiego della soda caustica (sostanza molto pericolosa i cui vapori corrodono sia gli occhi che la pelle), ma utilizza il sapone di Marsiglia puro facilmente acquistabile in erboristeria, al supermercato o online.

Saponetta lavanda e olio di oliva

Il sapone di Marsiglia è un tipo di sapone dalle origini antichissime a base di olio extravergine di oliva che, nella sua composizione, non presenta additivi chimici o sostanze sintetiche. Si tratta quindi di un prodotto detergente naturale al 100%.

Per riconoscere il vero sapone di Marsiglia bisogna guardare tra gli ingredienti INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients) dell'etichetta e controllare che la percentuale dell'olio di oliva (sodium olivate) sia almeno del 72%, altrimenti non siamo di fronte al prodotto autentico.

Ingredienti per saponette naturali senza soda caustica

  • 250 ml sapone di Marsiglia puro senza profumazione;
  • 220 ml di acqua distillata;
  • 11 ml di un olio vegetale (di qualsiasi tipo come olio di oliva, olio di semi, olio di mandorle, olio di jojoba ecc...);
  • 6 gocce di olio essenziale della profumazione che preferiamo.


Possiamo rendere colorata ed originale la saponetta secondo i nostri gusti aggiungendo a piacimento delle spezie o dei coloranti naturali.

Procedimento per saponette naturali fatte in casa

Prima di iniziare dobbiamo dotarci degli strumenti giusti che consistono in una grattugia, un pentolino, un mestolo di legno e degli stampini evitando assolutamente quelli in alluminio o più in generale in metallo.

Gli stampi in plastica (ricoperti da carta velina o carta forno) o in silicone sono da preferirsi poichè permettono di estrarre le saponette facilmente e non ne alterano la composizione.

Il procedimento è davvero semplice ed è un pò come seguire una ricetta di cucina:

  • Utilizziamo la grattugia (o un coltello) per fare a scaglie il sapone di Marsiglia e facciamolo sciogliere ponendolo a bagnomaria in un pentolino, mescolando con il mestolo di legno fino a quando non diventa ben denso;
  • Aggiungiamo l'acqua distillata un pò alla volta continuando sempre a mescolare, quindi aggiungiamo anche l'olio vegetale e le gocce di olio essenziale. In ultimo aggiungiamo le spezie o le sostanze coloranti qualora optassimo per dare un tocco di originalità alle saponette;
  • Quando ci accorgiamo che il composto è omogeneo e che ha una certa consistenza, allora spegniamo il fuoco e versiamo il composto negli stampini.

 

Copriamo gli stampi (per es. con delle vecchie coperte) in modo che conservino il calore il più a lungo possibile e lasciamo riposare il tutto preferibilmente al buio in un luogo fresco e asciutto per 6-8 settimane, trascorse le quali le nostre saponette saranno pronte all'uso.

Rate article

5.0
Rate this article:
5.0

Share

Print

Giornate Mondiali

«agosto 2022»
lunmarmergiovensabdom
25262728293031
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930311234

GW Wiki

RSS
Back To Top